A Casalotti, una piazza antifascista

A Casalotti, una piazza antifascista
Un quartiere con una mobilità inadeguata, privo di spazi di aggregazione, senza una Biblioteca, con un Parco che sta per essere strappato ai volontari che lo hanno salvato dalla speculazione e senza un istituto superiore.
In cui i fascisti, quelli che abbiamo visto in azione a Torre Maura e Casal Bruciato, volevano indirizzare la rabbia popolare verso il fantomatico trasferimento di una famiglia di etnia Rom. A sbarrargli il passo una manifestazione di centinaia di ragazze e ragazzi, donne ed uomini. In una piazza in festa, piena di speranza e solidarietà. Contrapposta al presidio dell'odio e della menzogna.
Grazie davvero a tutte e tutti, abbiamo dimostrato che insieme possiamo contrastare il fascismo. E che uniti possiamo fermarlo.

Non perdiamoci di vista