E' la Svezia? No, Valle Aurelia

E' la Svezia? No, Valle Aurelia
Devo essere sincero? Dopo aver sentito l'esposizione del progetto esecutivo del 'centro commerciale di Valle Aurelia' ho avuto la netta impressione che ci trovassimo in Svezia, tanta era la capacità di vendere - alla stregua di un detersivo - le tonnellate di cemento che impatteranno su Valle Aurelia.
Dai clienti che arriveranno in bicicletta o a piedi, al verde e alla piazza pubblica, la società che ha investito sul progetto sta facendo di tutto per far passare l'opera non solo come ineluttabile, ma come utile al quartiere. Ed invece i dubbi permangono: sulla mobilità, sull'impatto sulla falda acquifera, sul tessuto economico e sociale della zona.
E se opposizione deve essere non può riguardare eventuali cavilli tecnici e verifiche tecniche (ci sarebbe stato tempo per quelle quando la giunta del Municipio, nell'aprile del 2014, ha all'unanimità votato un atto che non sollevava alcun dubbio di merito sul Centro Commerciale, ma si limitava ad approvare le opere a scomputo previste per Valle Aurelia), ma il merito del modello di sviluppo urbanistico che stanno imponendo all'intero quadrante.

P.S. la stessa Giunta non ha ancora evaso la richiesta di pubblicazione del progetto sul proprio sito istituzionale, si ripromettono di riuscire a farlo (per il peso dei file) in settimana. E l'assemblea pubblica?

Non perdiamoci di vista