Forte Boccea, serve chiarezza sul progetto

Forte Boccea, serve chiarezza sul progetto
Abbiamo appreso da un comunicato di Roma Capitale del via libera al progetto di riqualificazione di Forte Boccea, un'area che cittadini ed associazioni hanno difeso dalla speculazione edilizia e che, con l'allora Assessore alla Trasformazione Urbana Giovanni Caudo, hanno co-progettato come centralità urbanistica e sociale del nostro Municipio.
Ci colpiscono però le profonde differenze tra il progetto presentato ad inizio consiliatura, nel 2016, per il Bando delle Periferie e lo scarno comunicato diffuso nei giorni appena trascorsi. Sarà stata una necessità dettata dalla sintesi giornalistica, ma non può non balzare agli occhi l'assenza di riferimenti al trasferimento del Mercato di Via Urbano II, alla realizzazione di parcheggi per i residenti e all'impianto sportivo comunale che veniva (addirittura) provvisto di una con piscina coperta.
Non vorremmo, insomma, che l'enfasi posta sulla rimozione dei cespugli, lo sfalcio dell'erba e la piantumazione di nuove piante di pregio nascondesse un compromesso al ribasso tra amministrazione municipale, Campidoglio e Governo nazionale sul futuro del nostro Forte.

Per questo chiediamo che il Municipio renda al più presto pubblici e trasparenti i termini del progetto avviato, anche per dare immediate e certe risposte ai tanti cittadini che negli scorsi mesi hanno segnalato lavori in corso nell'area del compendio, ricevendo dall'amministrazione risposte evasive.

Non perdiamoci di vista