Operazione Jackpot, grazie alle forze dell'ordine. Ora serve la politica

Operazione Jackpot, grazie alle forze dell'ordine. Ora serve la politica
Ancora arresti, ancora un'indagine che rivela le mani della criminalità organizzata sui nostri quartieri, con la gestione del gioco d'azzardo - legale e non - del circuito delle slot machines.
In passato abbiamo organizzato numerosi SlotMob, per denunciare i costi sociali di quell'attività, e la necessità di premiare e sostenere gli esercizi commerciali che ne fanno a meno. I ringraziamenti dovuti alle Forze dell'Ordine rischiano di suonare vuoti, se la Politica non sceglie di impegnarsi concreramente per prosciugare il bacino di consenso delle mafie nei nostri quartieri.

Com'è possibile che, ad oggi, nessun esponente delle opposizioni in Municipio abbia chiesto una verifica dell'attuazione del regolamento 'anti-slot' varato dalla Giunta Raggi? Come è possibile che, in otto anni e con tre amministrazioni di tre diversi colori, l'unico centro civico di Montespaccato continui ad essere negato alle ragazze e ai ragazzi di un quartiere ad alta infiltrazione mafiosa?

Non perdiamoci di vista