AEC, respinta in Campidoglio la delibera d'iniziativa popolare

AEC, respinta in Campidoglio la delibera d'iniziativa popolare
Con l'astensione determinante del Partito Democratico e del MoVimento 5 Stelle, ed i voti favorevoli delle destre e di Sinistra per Roma, l'aula Giulio Cesare ha respinto la delibera d'iniziativa popolare che chiedeva la reinternalizzazione del servizio AEC, quello che nelle scuole garantisce l'assistenza ai ragazzi disabili.
Una scelta che avrebbe potuto migliorare il servizio offerto ad alunni e famiglie, far risparmiare Roma Capitale, e far uscire migliaia di lavoratori da una condizione di precarietà lavorativa e difficoltà economica. A nulla sono valse le migliaia di firme dei romani, e le mozioni approvate in molti Municipi, tra cui il nostro. Trattandosi della seconda delibera d'iniziativa popolare che viene bocciata in due giorni, ieri era toccato alla proposta del 'Comitato Rodotà' sui Beni Comuni, vale la pena chiedersi perchè il Movimento - dalla propria torre d'Avorio - è così spaventato dalla partecipazione e dalle proposte dei cittadini.

Non perdiamoci di vista