Auditorium, era ora!

Auditorium, era ora!
Lo scorso 30 Novembre centinaia di persone hanno manifestato davanti all'Auditorium di Via Albergotti, nel secondo anniversario dell'incendio che lo ha distrutto. Chiedevano chiarezza sui tempi di ricostruzione della struttura, e l'apertura di un percorso di partecipazione sulla sua futura gestione.
Non hanno ricevuto alcuna risposta dall'amministrazione municipale. Oggi, invece, dai canali social della Presidente Giuseppina Castagnetta, apprendiamo che la scorsa settimana è stata approvata una risoluzione che avvia un percorso di partecipazione con il territorio.

Siamo felici, davvero, che dopo tre anni di Governo del nostro Municipio, il Movimento 5 Stelle di Roma - Municipio 13 si ricordi di quello che era uno dei suoi cavalli di battaglia nell'ormai lontana campagna elettorale del 2016. E aldilà della distanza politica, siamo pronti a portare il nostro contributo. Nella speranza che l'amministrazione pentastellata condivida i punti che consideriamo irrinunciabili.
  • Nessuna ipotesi di privatizzazione, anche a fronte di un utilizzo esclusivo della struttura da parte dell'amministrazione per alcuni periodi dell'anno.
  • Non un bando di assegnazione, ma un meccanismo di rete - già sperimentato con successo al Teatro Valle e in alcuni teatri romani - che coinvolga singoli artisti, realtà associative, scuole e studenti attivi nel territorio.
  • Il futuro dell'Auditorium di Via Albergotti non può essere immaginato come separato dalle altre strutture con finalità culturali, già nella disponibilità dell'amministrazione, da completare o realizzare. Pensiamo all'ex Stabilimento Campari a Montespaccato, o alla Fornace Veschi di Valle Aurelia. O agli investimenti di recupero di spazi che il Municipio deve fare in quartieri che ne sono del tutto sprovvisti, come Casalotti e Cavalleggeri (dove sorge da decenni un cantiere fantasma, uno spazio da restituire ai cittadini).

Non perdiamoci di vista