LUCIANO ALIVERNINI

Architetto, sin da giovane ho intrapreso l’attività politica intesa come servizio alla comunità e alla cittadinanza delle periferie, prima nel Partito di Berlinguer e poi nell’Unione Borgate, ho contribuito in modo decisivo - durante il periodo di Luigi Petroselli Sindaco, e dopo con la Giunta Vetere - alle lotte per l’autobus a Via Guidiccioni, l’asilo nido di via Prelà, la metanizzazione di tutto Montespaccato, l’apertura del Centro Anziani a Piazza Cornelia, esprimendo la stagione del
risanamento delle borgate a Roma.

Eletto Consigliere nel 1985, e confermato nella successiva consiliatura, sono stato membro della Commissione Urbanistica e Presidente del Comitato  di gestione dell’asilo nido di Via Prelà. In seguito promotore di varie vertenze territoriali come la bonifica delle Antenne selvagge e il risanamento degli abusi edilizi, premessa alla
qualificazione del Quartiere, mi sono impegnato nella dotazione dei servizi di qualità, come il Poliambulatorio di Via Cosimo Tornabuoni, il Giardino Pubblico e l’acquisizione della ex Campari al patrimonio Comunale.

Attualmente sono dirigente della Sezione ANPI Montespaccato e volontario nella distribuzione di generi alimentari alle famiglie in difficoltà economica.
Image

Il mio impegno
per il Municipio

Uno spazio per il mercato Fogaccia

Realizzazione di un plateatico attrezzato sull’area fronte Conad, in via Cornelia, sotto il Poliambula- torio, dove collocare i banchi del mercato “provvi- sorio” di Temistocle Calisti, liberandone la sede e consentendo, nei giorni di inattività commerciale, la fruibilità dell’area per attività sportive.

Via Gattinara

Realizzazione del tornante previsto nel PRG, per addolcire la pendenza dell’attuale dislivello, di collegamento tra l’anello del Monte e Via Cornelia.

Ex Campari

Completare i lavori dell’edificio ex Camparari e destinarla a centro di formazione, produzione ed esibizione culturale. Con una gestione pubblica e partecipata, aperta al contributo di tutti. In particolar modo dei più giovani.

Riserva dell'Acquafredda

Vigilare sulla piena realizzazione del Piano d’Assetto approvato in Regione. Apertura di un varco di accesso da Via Cornelia, 295 (fronte uscita Via P. D’Abano) su un’area relitto inutilizzata, da acquisire al transito pedonale dei residenti.

Via Cornelia

Progettazione e messa in cantiere dell’asse parallelo a Via Cornelia, già previsto nel PRG, sul tracciato del collettore Fogaccia, per l’alleggerimento del traffico sulla stretta via Cornelia, istituendo il senso unico rotatorio, e l’apertura di una uscita alternativa da Montespaccato a Boccea.

AREA DOWNLOAD

Documenti

01

Casellario giudiziario
a

02

Curriculum Vitae
a