LAURA BUTTARI

Appartengo a quella generazione che contestava i ruoli e le gerarchie: eravamo straripanti di quella spinta vitale, alimentata dall’aspirazione a una libertà concreta e un futuro migliore. Da sempre mi sono interessata al mondo che mi circonda, uno sguardo inclusivo verso la collettività.

Mi sono sempre battuta per i diritti, individuali e collettivi, come studentessa, come madre, come lavoratrice e rappresentante sindacale.Ho cercato, da subito, di emanciparmi economicamente dalla mia famiglia. Dopo il diploma, ho vinto a 21 anni un concorso pubblico e, mentre lavoravo, frequentavo la facoltà di Psicologia della Sapienza, dove ho conseguito la laurea.

Per anni ho assistito, come volontaria psico-oncologa, le donne operate al seno. Tante sono le esperienze che ho fatto, dalla psicologa presso il Tribunale dei Minori di Roma come Consulente tecnico di parte per affido, alle collaborazioni con colleghi per perizie su minori autori di reato.

Oggi, quasi vicina alla pensione, penso che l’esperienza politica, al servizio di una comunità, possa essere la giusta sintesi del mio percorso, che si snoderà nel solco di queste parole: femminismo, egualitarismo, libertarismo, ecologismo ed animalismo.
Image

Il mio impegno
per il Municipio

Spostare il mercato di Via Urbano II

Voglio rendere effettivo lo spostamento del mercato di Via Urbano II negli spazi del Forte Boccea, annunciato e mai realizzato dall’amministrazione uscente. Un atto che consentirà di riprogettare il quadrante cittadino tra Piazza dei Giureconsulti e Largo Gregorio XIII.

Un Municipio in salute

Voglio sostenere percorsi culturali e di comunità per realizzare strategie di prevenzione e cura del disagio psico-fisico.

Diritti degli animali

Voglio impegnarmi per l’individuazione e la realizzazione di aree per sgambamento cani. Sostenere le colonie feline, ed applicare microchip per i gatti per contrastare i casi di smarrimento e abbandono. Va individuato un terreno da adibire a cimitero per animali. Anche con il contributo dei privati, vanno installati punti attrezzati con sacchetti di raccolta per gli escrementi nei parchi o giardini pubblici

Investire sulla prossimità

Voglio che ogni quartiere sia dotato dei servizi essenziali: sociali, culturali, educativi. Zone 30, pedonalizzazioni anche temporane, e la realizzazione di nuove piazze per il Municipio, possono contribuire a creare nuovi spazi per la socialità, un abitare vivo, e a tutelare gli utenti più deboli della strada.

Forestazione urbana

Serve un Municipio attento all’ambiente, e consapevole della crisi climatica che viviamo. Occorre rendere più facili le adozioni delle aree verdi di quartiere, e supportare le associazioni ed i volontari che le gestiscono. La piantumazione di 5000 alberi, in cinque anni, servirà a ridurre l’effetto isola di calore e i consumi energetici delle famiglie.

AREA DOWNLOAD

Documenti

01

Casellario giudiziale
a

02

Curriculum Vitae
a