Valle Aurelia, al fianco della comunità LGBTQIA+

21 MARZO 2021

Al fianco della comunità LGBTQIA+

Lo scorso 26 febbraio l'attivista Jean Pierre Moreno e un altro ragazzo sono stati aggrediti con violenza, nella stazione di Valle Aurelia, per essersi scambiati un bacio. La violenza che ogni giorno subiscono, o rischiano di subire, le persone appartenenti alla comunità LBGTQIA+ è reale, concreta, innerva le strade che tutti i giorni noi tuttə percorriamo e i luoghi che noi tuttə frequentiamo.

È così reale e concreta da aver reso una semplice azione, come quella di prendere un treno, pericolosa per due ragazzi, che sono stati aggrediti fisicamente perché gay. È per questo motivo che è importantissimo intervenire su tutti i fronti, affinché azioni del genere non accadano più.

Con la legge Zan, per riempire il vuoto normativo e riconoscere la violenza sistemica che si abbatte sulla comunità LGBTQIA+. Ma soprattutto con una rivoluzione culturale che inizi dalle scuole, con l'educazione all'affettività, e dai territori, supportando e aiutando a crescere quei collettivi, associazioni e realtà sociali che si occupano di questioni di genere.

Esprimo grande solidarietà ai due ragazzi coinvolti e alla comunità LGBTQIA+ tutta: sempre al vostro fianco per sostenere la vostra lotta.

Prendi parte al cambiamento

Potrebbe interessarti anche